AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Qualche giorno fa aveva fatto scalpore la notizia per cui in Android sarebbe presente codice con copyright Oracle, alcuni file rilasciati in GPL altri proprietari.

Google avrebbe violato la GPL ridistribuendoli con licenza Apache e avrebbe violato il copyright dei file proprietari.

Tutto filava visto che qualche mese fa Oracle ha citato in giudizio Google accusandola di violare brevetti e copyright di sua proprietà.

Da ZDNet però arriva una rilettura di tutta la faccenda, i file incriminati sarebbero praticamente inutili e di scarsa importanza, molti poi erano già stati eliminati ad ottobre e a gennaio una decina di giorni fa, comunque prima dell’apparsa dei primi articoli a riguardo.

Nel dettagli i file incriminati sono:

  • 7 file sono semplici file di test, non vengono distribuiti col prodotto ne compilati di default. Servono a puro scopo di test ed erano già stati eliminati.
  • 37 file fanno parte di un unico pacchetto riguardante driver audio per uno specifico chipset, sembra sia stato messo lì per errore ed è stato eliminato prontamente due giorni fa.

Fin’ora si sono letti molti articoli scandalistici, ma pochi di revisione della notizia.