AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Meetup_02_IT_640x960Waze, l’applicazione sociale per la navigazione, lancia la nuova versione 3.5 e migliora, ancora una volta, la qualità della guida di tutti i giorni della propria community, che ormai ha raggiunto i 28 milioni di utilizzatori.

Pioniere nel crowdsourcing per creare mappe e informazioni sul traffico e le condizioni stradali, Waze propone, ora, un modo più semplice per incontrarsi con gli amici e con la famiglia lungo la strada.

 

Negli spostamenti di tutti i giorni, il numero delle volte che guidiamo per raggiungere destinazioni sconosciute risulta essere nettamente inferiore alle volte che ci mettiamo al volante, per impegni di carattere sociale. Un’indagine Omnibus, commissionata da Waze, su 1.000 guidatori americani, ha rivelato che oltre il 50% dei conducenti prende a bordo regolarmente amici e familiari:

Il 52% dei guidatori intervistati ha confermato che prende a bordo amici o familiari da 1 a 5 volte al mese e il 20% lo fa quotidianamente.

Il 28% dei guidatori intervistati indica che prende a bordo regolarmente i figli o amici dei figli mentre il 23% prende il coniuge.

Nella nuova versione Waze 3.5, sono state studiate e aggiunte delle funzioni per agevolare le esperienze di guida di questo tipo e renderle ancora più semplici e divertenti:

  • darsi appuntamento al ristorante con gli amici: è possibile visualizzare tutti i propri amici lungo il tragitto e il loro ETA in tempo reale e, man mano che raggiungono il punto di incontro, vedere chi ha già parcheggiato e chi ancora manca all’appello e si trova per strada.
  • dare un passaggio alla propria dolce metà: basta impazzire per spiegare con assurdi punti di riferimento dove ci si trova. Da oggi, con l’invio di una Richiesta di raccolta via Waze è possibile ottenere subito la posizione e navigare verso la propria dolce metà, che a sua volta, riceverà una mappa live del nostro itinerario e dell’ETA e ci potrà seguire mentre arriviamo, anche se non ha Waze.
  • far sapere ai bambini quando torniamo a casa per cena: sono finiti i giorni del “Mamma, quando arrivi a casa?”. Ora, inviando un link, via mail o sms, possiamo condividere il nostro tragitto permettendo a chi riceve il link di connettersi ad una mappa live che indicherà esattamente dove ci troviamo, il nostro itinerario e quanto ci metteremo ad arrivare a casa.

friends-on-the-way_IT_640x1136.pngfriends-on-the-way_IT_640x960

In macchina saremmo anche da soli ma di solito è perché stiamo andando a lavoro dove ci sono i colleghi, a casa dove c’è la famiglia o fuori ad incontrare gli amici. È più che naturale essere meglio informati sulla posizione e le tempistiche di arrivo di coloro che stiamo per incontrare o a cui stiamo per dare un passaggio e, soprattutto, essere nelle condizioni di condividere le stesse informazioni con loro.

Le nuove funzioni sociali sono basate, innanzitutto, sulla protezione della privacy, permettendo agli utilizzatori di impostare e personalizzare il grado di interazione sociale e, in caso, “diventare invisibili” in qualsiasi momento, per non essere visualizzati sulla mappa.

Waze 3.5 è stato completamente rivoluzionato nella grafica: nuovo design delle mappe, nuovi umori e interfaccia

Nuove funzioni per Android:

  • Social: puoi seguire gli amici mentre guidano verso la tua destinazione, condividere il tuo itinerario, dare passaggi, incontrarli e segnalare le condizioni stradali in cui ti trovi. Senza uscire dall’applicazione puoi pubblicare dei post con commento, posizione e con chi ti trovi.
  • Accesso a Waze tramite il tuo account di Facebook: per connetterti a Waze potrai utilizzare i dati di registrazione di Facebook.
  • Barra di avvicinamento al punto di arrivo: quando si è quasi arrivati alla propria destinazione compare una barra con dei pulsanti utili a fermare la navigazione, muto, possibilità di inserire un pin dove abbiamo parcheggiato e seguire gli amici per strada.
  • Altre funzioni utili nella guida di tutti i giorni: è possibile personalizzare la propria navigazione indicando l’utilizzo o meno di strade a pedaggio o zone ZTL; utilizzare una nuova messaggistica privata; salvare la posizione del proprio parcheggio.

logo-app
App Name
Waze
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo