AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

samsung-chromebook

Il Chromebook Samsung Serie 5  è il primo netbook al mondo commercializzato con sistema operativo Google Chrome OS preinstallato, ha un design molto curato ed è dotato di ottime finiture. Il Display è da 12 pollici, processore Atom N570, SSD da 16GB e 2GB di RAM purtroppo saldati sulla motherboard rendendo difficile se non impossibile l’espansione della memoria. Il Chromebook Samsung è stato presentato Italia, a seguire un video della presentazione del prodotto.


Fonte

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

  • non ho capito sto purtroppo saldati… allora qui mi infervoro:
    1. se avete la macchina con l'alettone reclinabile tramite pulsante sul cruscotto , allora questo portatile non fa per voi .
    2. se volete un pc compatto , con i componenti pensati per essere integrati gli uni con l'altri… allora questa soluzione è azzeccata… però detta così non fa scena , magari volevate pure la batteria removibile ? ma che scemi gli ingegneri Apple, e quelli Samsung… si dimenticano sempre di creare un vano per accedere alla batteria… !

  • allora se la metti sul lato espansione, voglio l'espansione anche sul mio Galaxy S, ci voglio mettere altri 512mb di ram , gli cambio pure il processore… gli metto Khal-el , secondo te può mai essere questa l'ottica ?

  • Non ti infervorare, sono punti di vista.
    Per me su un netbook bisognerebbe lasciare la possibilità di espandere la ram visto che quasi tutti gli altri hanno la ram montata sugli slot e lasciano all'utente la possibilità di sostituirsela da soli, se avesse avuto 4GB installati avrei sentito meno il problema. La batteria non removibile mi crea meno problemi essendo comunque sostituibile. I chromebook vanno a competere in un settore diverso da quello degli smartphone e dei tablet, dove gli "smanettamenti" hardware non esistono o sono comunque limitati alla sostituzione della microSD, dunque secondo me la ram saldata resta un errore ed è per questo che ho rinunciato all'acquisto del Samsung serie 5, attendo di vedere se anche il chromebook acer avrà quello che per me è un "difetto"

  • Invece io spero tolgano pure le porte usb e la presa alimentazione.. se vuoi fare conversazione querami su twitter sono in un bar adesso… chiaramente rispetto il tuo punto di vista..

  • siamo in un epoca tecnologica in cui bisogna (per design, ma anche per altre ragioni… piu avanti lo spiego) fare delle scelte tecniche e strategiche.
    Finora non abbiamo superato le 8 ore di autonomia su un portatile perchè si è pensato sempre e solo a replicare le gesta di un pc fisso nel mondo mobile, questo non deve e non può accadere.
    Per me un device mobile deve essere compatto… uno smartphone comune possiede troppi pezzi removibili come batteria,copri batteria, memoria estraibile,sim card … , poi non ci lamentiamo se Apple mette dei sensori per sapere se è entrata umidità dentro lo smartphone se non lasciate ad Apple di chiudere il dispositivo perchè siete profondamente innamorati della sim card come se fosse l'unico modo di fare sicurezza su questa Terra, possiedo un conto bancario online, c'è il mio stipendio sopra… non ho alcuna sim card dietro che mi protegge , eppure va! il wimax negli USA non usa alcuna sim card .
    Tornando alla batteria , io sono un developer, potrei decidere di sviluppare un software che vi permetta di ritrovare lo smartphone in caso di furto/smarrimento.. volete questo?
    allora dovete farmi lavorare nel mio ambiente, con le fortezze che io creo, e che voglio assolutamente per poter garantire il risultato, allora se volete qeusto decido io cosa va protetto e cosa va lasciato fuori… non posso proteggervi se la batteria è removibile, se quella fottuta sim card è estraibile… ecc…
    se volete sicurezza allora scordatevi le memoriette estraibili… deve essere tutto saldato, e qualcuno non dica si lo spengo, lo porto a casa e lo flasho… trovatevene un altra… perchè quando premete il tasto OFF , spunta un banner con richiesta PIN… se provi ad entrare nel Boot È RICHIESTA la password di BOOT , certo prima o poi cade… ma mi bastano 15 minuti per rintracciarlo, un delinquente può fare questi passaggi in quanto tempo?
    Se volete sicurezza, allora ci vogliono le barricate, altrimenti siete nelle mani di Dio, un altra cosa… ho sempre odiato il telefono perso per una caduta maldestra in acqua…. bene chiudete sto cavolo di smartphone, lo voglio sigillato.. avete mai visto gli orologi da Sub ? la tecnologia per parlare senza altoparlante c'è (cercate su google Bone Conduction Technology) , il modo per levare sta sim card di mezzo no ! capite dove cavolo sta il vero problema ? per levare la sim card di mezzo devi spostare mezzo mondo, associazioni, carrier…

  • @blackhawkdowngr anzitutto mi dispiace ma ieri sera mi trovato in una situazione in cui non avevo la possibilità di replicare su twitter. Comprendo quanto dici, ma con le barricate di cui parli credo che si vada a privare gli strumenti informatici del fascino dell'homebrew, del modding e quello spirito che affonda le sue radici nell'informatica hobbistica di qualche decennio fa e che in qualche modo appartiene ad Android. È un discorso molto simile a quello del bootloader bloccato che gli utenti Android non vogliono perchè da questo si sentono limitati anche nel diritto di fare del proprio strumento quello che vogliono. Certo le modifiche hardware nel ambiente mobile sono obbligatoriamente limitate ma la possibilità di aumentare la RAM o sostituire il drive SSD ce la possono lasciare a meno che non si voglia obbligare l'utente a comprare un dispositivo nuovo più spesso. Chrome e il cloud computing mi affascinano e mi interessano ma se devono girare su hardware limitato e non espandibile e per di più in esclusiva, sarei costretto a rivedere la mia volontà di acquistare un Chromebook e per di più lo considererei un tradimento della filosofia originaria di Google che si avvicinerebbe in questo caso più al concetto commerciale che è proprio di Apple. Anche se non essendo Google un produttore di hardware non vedo cosa abbia da guadagnare da questa politica, che credo sia di esclusiva competenza di Samsung nel caso in oggetto e che Google non ponga alcun vincolo in merito. Per quanto riguarda la Sim ben venga la sua scomparsa purché l'utente possa decidere quale carrier debba utilizzare sul proprio telefono ed abbia la possibilità di cambiarlo in qualsiasi momento.

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo