AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Ricercatori del team di ‘Insecurity’ hanno in programma di mostrare all’opera un rootkit da loro stessi sviluppato e mirato agli smartphone che utilizzano il sistema operativo Android, l’obiettivo della dimostrazione è mettere a conoscenza gli utenti dell’insicurezza delle tecnologie moderne, che devono essere ben progettate se si vogliono evitare utilizzi pericolosi.


Christian Papathanasiou, un consulente di sicurezza della società Trustwave di Chicago, ha dichiarato che il rootkit sviluppato dagli esperti di Insecurity, una volta installato nello smartphone bersaglio, può essere attivato tramite una chiamata vocale o un SMS, dopodichè fornisce agli attaccanti una via sicura e difficile da individuare con cui appropriarsi dei dati contenuti nello smartphone e, eventualmente, intercettare le chiamate dell’utente, ridirigendole ovunque si voglia.

Papathanasiou ha spiegato che la parte più difficile nello scrivere il codice di un rootkit per OS Android, è trovare il modo di fargli sfruttare le funzioni degli smartphone moderni, assicurandosi che venga eseguito fluidamente sulle piattaforme hardware di oggi.

Per coniugare fluidità di funzionamento e potenza degli strumenti messi a disposizione, il rootkit in questione gira nel kernel Linux di Android come uno dei tanti moduli, con diritti molto elevati e la capacità di disporre di tutte le risorse dello smartphone su cui è installato.

La dimostrazione del funzionamento del rootkit avrà luogo il prossimo mese, durante l’evento Defcon di Las Vegas.

Per approfondimenti ( se masticate inglese)

P.S: Per chi non lo sapesse Un rootkit, (in ambiente Unix per “root” access si intende accesso di livello amministrativo, quindi letteralmente si potrebbe intendere equipaggiamento da amministratore) è un programma software creato per avere il controllo completo sul sistema senza bisogno di autorizzazione da parte di utente o amministratore.

[Via]

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo