AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

In attesa della notizia che tutti i possessori del Milestone aspettano, ecco un piccolo approfondimento che oltre a farci capire la bellezza di terminale che è il Milestone, da forse una piccola giustificazione alla politica di chiusura che Motorola ha perpretato con il Milestone a differenza del fratello americano Droid.

Durante le varie ricerche per il modding del Milestone, lo sviluppatore xvilka si è imbattuto in questa scoperta, che anche se non sconvolgente, ci aiuta comunque ad avere un quadro più chiaro sul Milestone.

A quanto sembra Motorola nel modulo radio del Milestone ha implementato, in via sperimentale e per la prima volta su di un prodotto consumer, un algoritmo di tipo cognitive radio. In particolare il software usato deriva da implementazioni della stessa tecnologia in ambito militare, grazie ad accordi e quote societarie che Motorola possiede nella R&D.
Mentre nel Droid, che monta un differente modulo radio, non è stata implementata. Questo ci da quanto meno una piccola giustificazione alla politica totalmente opposta su due terminale gemelli, Motorola doveva necessariamente chiudere il più possibile un terminale in cui ha utilizzato tecnologie sperimentali, ma all’avanguardia, che in futuro utilizzerà su tutti i sui terminali.

Ma in cosa consiste il cognitive radio.
In parole veramente povere è un tipo di algoritmo che permette alla parte radio di riconfigurare la sua frequenza e incorporare una sorta di “auto-consapevolezza” con conoscenza dei protocolli di trasmissione, procedure e regole. In questo modo “scandagliando” l’ambiente di trasmissione in cui si trova e imparando come gli altri dispositivi radio nelle vicinanze lavorano, una cognitive radio è in grado di modificare la sua potenza, frequenza, modulazione e altri parametri operativi, riuscendo così a utilizzare dinamicamente qualsiasi spettro radio sia disponibile con l’obiettivo di avere sempre le prestazione migliori possibili ed evitare interferenze.

Quindi se il vostro Milestone ha sempre un’ottima ricezione e anche quando il segnale è debole permette comunque una trasmissione dati o voce priva da interferenze il merito è di questa tecnologia. Ed in futuro, con sempre più dispositivi mobile che occupano le bande, algoritmi di questo tipo e sue evoluzioni, sono l’unico modo per assicurare trasmissioni il più possibile prive di interferenze ed affidabili.

Forse l’avere un terminale chiuso non è un prezzo troppo alto da pagare per la qualità del Milestone.

Ma non vi preoccupate, molto presto il Milestone non sarà così chiuso e allora sarà il top dei terminali Android, voi continuate sempre a seguirci per tutti gli sviluppi.

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

  • Quindi sto blocco è solo per i modelli europei mentre gli americani son tranquillamente sbloccabili?

    • Si, il Droid è stato da sempre sbloccabile non avendo il bootloader firmato e ci sono un sacco di ROM cucinate.
      Con il milestone abbiamo solo i permessi di root quindi posiamo toccare tutto meno caricare un kernel non originale.
      Ma manca ancora poco e anche il milestone potrà esser completamente libero dai lucchetti di motorola…

  • MrNameless

    Tericamente si, in pratica no !
    Nonostante si possa sbloccare il bootloader del Droid Americano, non si conosce ancora la chiave crittografica e quindi non si puo unlockare.

  • MrNameless

    Ah scusatemi, non mi sono espreosso bene, infatti il mio amico enrico ha saputo fare di meglio.

  • kirkluigi

    ma teoricamente con il bootloader sbloccato è possibile cucinare una rom per il milestone a partire da froyo del nexus?..perche non ho sentito di rom cucinate per il droid(bootloader gia sbloccato) basate su froyo..

    • si, in teoria sarebbe possibile

    • con il milestone non si parlerà di bootloader sbloccato…il bootloader è e rimane com'è(a meno che qualcuno un giorno non trovi qualche vulnerabilità)…semplicemente la mod aggiunge un "secondo bootloader" a livello di kernel.
      Per rispondere alla tua domanda, penso c'è bisogno prima di tutto ke google rilsasci il sorgente di froyo per ottenere una ROM stabile come si deve, Google non mi sembra l'ha rilasciato ancora ma potrei sbagliarmi.

      • MrNameless

        Si, ancora non sono stati rilasciati i sorgenti

  • Pingback: Anonimo()

  • Pingback: Bootloader "caduto"...finalmente!! - Pagina 5 - Forum Android Italiano()

  • Enrico

    Bell'articolo, ho una grossa curiosità, io ho avuto grossi problemi con l'audio del mio Milestone, potrebbe essere causato da un malfunzionamento di questa tecnologia? Se posso ti linko la discussione che ho aperto su un forum a riguardo senza essere troppo prolisso qui. Dimmi tu…
    Complimenti per l'ottimo lavoro!

    • Enrico

      nessuna news? Nessuna risposta?

  • Pingback: problema rete - Forum Android Italiano()

  • Pingback: nuovo Milestone XT720 - Pagina 2 - Forum Android Italiano()

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo