AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Galaxy-Note-3-SIM (Custom)Come tutti voi certamente sapete, con il Note 3, Samsung ci ha “regalato” una novità decisamente poco simpatica: il blocco sim regionale. Quali sono le conseguenze di questo blocco e come si possa aggirare lo scoprirete continuando la lettura dopo il break.

La casa coreana, comunicando che la strategia del blocco sim coinvolgerà anche i modelli futuri, ha chiarito, una volta per tutte, che il blocco serve (nessuno aveva dubbi in proposito) a contrastare le importazioni parallele che permettono di acquistare i dispositivi nei mercati dove costano meno. Fino alla presentazione del Note 3, gli smartphone comprati all’estero, se compatibili con le nostre frequenze e non bloccati dall’operatore, potevano essere utilizzati con qualsiasi sim. Nel caso del phablet coreano, la prima sim dovrà obbligatoriamente essere di un operatore della regione (Europa, per esempio) dove si è proceduto all’acquisto. Solo dopo aver effettuato cinque minuti di chiamate vocali (non Voip), il blocco sarà rimosso e dal quel momento il dispositivo funzionerà con qualunque carta sim. Qualora ci trovassimo in un paese extra europeo, senza la sim richiesta, sarà possibile recarsi in un centro Samsung per far rimuovere il blocco; per ora non è chiaro se questa operazione sarà gratis o a pagamento. Nel caso aveste il dubbio sulla provenienza del vostro Note 3 questi sono i paesi che Samsung include nella “regione Europea”: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Svizzera, Croazia, Albania, Andorra, Bielorussia, Bosnia e Erzegovina, Macedonia, Moldavia, Monaco, Montenegro, San Marino, Serbia e Citta del Vaticano.

Vi invito a discuterne sul Forum.

pulsante-bandiera11Regional Sim-lock: Samsumg clarifies the situation

As you all surely know, with Note 3​​, Samsung has “given” us a novelty definitely not nice: the regional sim lock. What are the consequences of this block and how to circumvent it, you’ll discover keeping to read. Korean house, indicating that the strategy of the sim lock also involve future models, has made it clear, once and for all, that the block is used (no one had any doubts about it) to combat parallel imports that allow you to purchase the devices in the markets where cost less. Until the presentation of Note 3, smartphones purchased abroad, if they are compatible with our frequencies and not locked by the operator, they could be used with any sim. In the case of Korean phablet, the first sim must necessarily be from an operator in the region (Europe, for example) where it is made ​​the purchase. Only after five minutes of voice calls (not VoIP), the block will be removed and then the device will work with any sim card. If we were in a country outside Europe, without the sim request, we may have to go in a Samsung centre to remove the lock, but for now it is not clear if this will be free or paid. In case you have doubts about the provenance of your Note 3 ​​these are the countries that Samsung includes in the ” European region “: Austria, Belgium, Bulgaria, Cyprus, Czech Republic , Denmark, Estonia , Finland, France , Germany, Greece, Hungary, Iceland, Ireland, Italy, Latvia, Liechtenstein, Lithuania, Luxembourg, Malta, Netherlands, Norway, Poland, Portugal, Romania, Slovakia, Slovenia, Spain, Sweden, United Kingdom, Switzerland, Croatia, Albania, Andorra, Belarus, Bosnia and Herzegovina, Macedonia, Moldova, Monaco, Montenegro, San Marino, Serbia and Vatican City.

I’ll wait for you to discuss about on the Forum.

 

Pigeonblood

Dirigente Infermieristico per professione, Blogger per passione...... Devo aggiungere altro?

More Posts - Website

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo