AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

sonata_small A fine 2009 leggevo del progetto Braive, la prima auto senza pilota ideata dal VisLab dell’università di Parma. L’auto doveva attraversare due continenti un esperimento che consentiva ai ricercatori del VisLab di confrontarsi con un’ampia gamma di situazioni (guida in città, fuori città, in autostrada, nel traffico, in condizioni meteo reali ed estreme, e in ambienti strutturati diversamente) e permetteva di sperimentare lungo i 13.000 km e per 3 mesi intensivi di viaggio la robustezza dell’hardware e del software sviluppato. E tutto ciò cosa ha in comune con Android? Molto, continuate a leggere….

Con un po’ di ritardo è partito ieri il lungo viaggio sostenibile che uno smartphone Android può sostenere (come cita il blog dedicato) che porterà l’auto da Parma a Shangai e che terminerà ad Ottobre durante il World Expo 2010: la traversata della via della seta sarà monitorata costantemente da un Nexus One [vedi foto], tutto questo per sottolineare le innumerevoli capacità di questo s.o. che durante questi tre mesi sarà sempre sotto stress a monitorare posizione e quantità di CO2.

Naturalmente il tutto non passa solo per uno smartphone, dietro ci sono anche altre tecnologie e partner di grande rilievo quali: Viac – IBM – Overland – Sensaris e VisLab

Per tutti coloro che vogliono approfondire il discorso vi rimando al progetto Greenhaviour.org dove in bella mostra ci sarà una mappa del tragitto effettuato dai 4 mezzi senza pilota. Attraverso lo stesso blog si ha la possibilità di vedere in tempo reale il percorso grazie alle cam che trasmettono in live il viaggio.

4811799326_4ba58c0d50_b

 

Il primo video risale al 2009 durante i test di prova, il secondo è un backstage del viaggio appena cominciato.

AGGIORNAMENTO

Il viaggio è finito, missione compiuta! Dopo tre mesi di viaggio da Parma a Shangai quella che per qualcuno poteva sembrare una strampalata idea, si è trasformata in una magnifica esperienza che ha mostrato al mondo intero cosa sia in grado di fare al giorno d’oggi uno smartphone e ancor meglio Android.

L’intelligente piattaforma IBM  su WebSphere Application Server e DB2  in simbiosi al sistema operativo Android e il Nexus 1 hanno mantenuto la promessa: il sistema è stato super affidabile, robusto, efficiente.

Di seguito vi posto il video dell’arrivo delle car a Shangai e qualche foto. Complimenti al team Viac e al progetto GreenHaviour.

L’arrivo delle “Android” Car a Shangai

car1car2

VIA

micho

Micho classe '83, grafico e webdesigner. La sua passione per l'informatica comincia da bambino con il suo Amstrad CPC 464 ed il ben più noto C64. Da allora non ha più finito di amarla. Si avvicina ad Android grazie al suo "guru" Kaffeine. E' stato anche speaker radiofonico. Ha una fissa per la musica anni '80.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo