AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

P1120664IMG_20110802_102735

Huawei, azienda cinese leader nella produzione di apparecchiature per gli impianti di telecomunicazione, si distingue anche nel mercato degli smartphone Android producendo una vasta gamma di telefoni dotati di ottimo rapporto qualità/prezzo.

Non fa eccezione lo smartphone entrylevel della casa di  Shenzhen, l’ U8110 presentato al Mobile World Congress 2010 e rilasciato nel corso dello stesso anno, che seppure ormai abbastanza datato possiede ancora alcuni requisiti interessanti che ne potrebbero suggerire l’acquisto.


Scheda Tecnica:

  • Sistema operativo: Android 2.1 Eclair
  • Processore Qualcomm MSM 7225 da 528 Mhz
  • Memoria RAM  : 180 MB
  • Reti  : Edge, gprs, hsdpa
  • Gps integrato
  • Sensori: Compass, Gsensor, Temperature, Magnetic Field, Light Sensor, Proximity Sensor
  • Touchscreen Resistivo
  • Display  2,8 pollici Risoluzione 320 x 240 pixel 262.144 colori
  • Connettività Bluetooth, usb, wi-fi
  • Slot Micro SD
  • Fotocamera 3.2 megapixel risoluzione 2048×1536 con Flash e registrazione Video
  • Jack Cuffie 3.5mm
  • batteria al litio da 1150 mAh
  • Misure: 106x57x14 mm
  • Peso : 110 gr

Impressioni d’uso:

Lo Huawei U8110 è uno smartphone molto piccolo e compatto costruito completamente in plastica molto robusta e resistente ai graffi.

In un telaio così piccolo è ospitato un display da 2,8 pollici da 320×240 pixel con touchscreen di tipo resistivo, il dispositivo è infatti dotato di pennino e per certi aspetti ci ha ricordato alcuni gloriosi smartphone dotati di piattaforma Symbian/UIQ.

Nonostante sia di tipo resistivo è possibile utilizzare il telefono quasi sempre con il tocco delle dita, solo nell’immissione del testo quando il telefono si trova in posizione verticale è necessario dover ricorrere al pennino .

Huawei ha realizzato una tastiera virtuale, chiamata TouchPal, appositamente studiata per un display così piccolo e di tipo resistivo.

Sono disponibili diversi layout della tastiera e si possono differenziare a seconda che il dispositivo si trovi in posizione verticale o orizzontale.

Ovviamente un display di questo tipo non può supportare il multitouch e quindi gesture tipo  il pinch to zoom sono da dimenticare, per zoomare una pagina web abbiamo a disposizione esclusivamente il doppio tap.

Huawei ha personalizzato anche il launcher, che non è il classico Android, ma consiste in una griglia di schermate sfogliabili nelle due direzione verticale ed orizzontale, arrivando così ad avere 15 schermate da riempire con widget ed icone. Non manca una riga di cinque pulsanti sempre presenti per accedere rapidamente al menu delle applicazioni, al dialer telefonico, ai contatti ed ai messaggi, l’ultimo pulsante invece consente di avere una visione di insieme delle miniature delle schermate del lanucher per accedervi rapidamente.

La fotocamera da 3.2 megapixel con flash led scatta foto sufficienti, ma accusa un notevole lag al momento dello scatto ed il risultato finale della foto potrebbe non essere quello desiderato.

Il ritardo di risposta è un problema abbastanza comune nell’uso di questo telefono a causa del processore che non è in grado di sostenere l’uso di parecchie applicazioni contemporaneamente e rende necessario l’utilizzo di un task manager per chiudere rapidamente le app che non si stanno più utilizzando.

Essendo dotato di Android 2.1 il telefono supporta anche i live wallpaper ma anche in questo caso alcuni sfondi troppo esigenti in termini di risorse potrebbero risultare poco fluidi e scattosi.

Il terminale oltre alle classiche applicazioni Google è dotato di un discreto parco software fornito di serie:

  • Documents to Go per la visualizzazione di file PDF, Excel, Word e PowerPoint
  • Client Facebook
  • Radio FM
  • Registratore di suoni
  • RoadSync per l’accesso alla posta elettronica Microsoft Exchange
  • Servo Search, applicazione per la ricerca nel telefono di qualsiasi tipo di dati, dai contatti alle email

Conclusioni

Nel titolo abbiamo definito questo telefono come uno smartphone per le vacanze, ed è questo l’utilizzo che riteniamo possa essere destinato a questo terminale.

Essendo possibile comprare il telefono ad un prezzo di poco superiore ai 100 euro e viste le notevoli doti di maneggevolezza e robustezza del dispositivo, nonché le dimensioni molto contenute, potrebbe risultare ideale in tutte quelle situazioni (come per esempio in spiaggia dove sabbia e acqua la fanno da padroni), in cui non si vuole rischiare di rovinare il proprio smartphone Android principale, ma non si riesce a rinunciare alla comodità di avere con se uno smartphone Android e le sue caratteristiche principali come per esempio la sincronizzazione con gmail, calendar e  gtalk.

Galleria Fotografica

P1120663P1120664P1120665P1120666P1120667P1120668P1120669P1120670P1120671P1120672P1120674P1120675P1120676P1120677P1120678P1120679P1120680P1120681P1120682P1120683IMG_20110802_102701IMG_20110802_102735

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo