AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

HTC-Primo

Cominciano a trapelare le notizie relative agli smartphone che tra un mese circa potremo ammirare al Mobile World Congress di Barcellona.

Tra questi, oltre all’atteso HTC Endeavor, la casa taiwanese dovrebbe presentare questo interessante smartphone Android, il cui nome con tutta probabilità dovrebbe essere Primo.


Il Primo dovrebbe essere dotato delle seguenti caratteristiche:

  • processore Qualcomm dual-core da 1 Ghz
  • 512 Mb di memoria RAM
  • fotocamera da 5 Megapixel
  • registrazione video 720p
  • Android 4 Ice Cream Sandwich
  • Sense 4.0
  • Beats Audio

Trattandosi di un terminale di fascia media il prezzo di questo interessante terminale non dovrebbe superare i 299€, ma ne sapremo di più al MWC al quale come saprete sarà presente una delegazione di Androidlab pronta a descrivervi nei dettagli tutti i terminali Android e le novità che saranno presentate.

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

  • Davide

    Perchè non aggiornare Desire S al posto di commercializzare un device leggermente peggiore ma aggiornato?
    Grazie HTC.

    • I motivi per questo tipo di comportamenti comuni a tutte le case sono ovvi e palesi. Piuttosto dovresti gioire di possedere un smartphone Android dove la community sopperisce alle mancanze dei produttori. 🙂

      • Davide

        Purtroppo il mio era un commento ironico =) Comunque, community a parte, non posso gioire per il mancato aggiornamento di un terminale acquistato appena qualche mese fa e che non ha mai avuto un vero major update (non tengo conto dell'aggiornamento dalla 2.3.3 alla 2.3.5). La cosa è alquanto triste e sembra da presa in giro dal mio punto di vista. Che poi ci siano altri modi per avere aggiornamenti, come suggerisci tu, ben venga e su questo non discuto (anzi, per fortuna c'è una community che in molti casi fa cose migliori delle stesse case produttrici) ma dal punto di vista del consumatore non posso esserne molto felice.

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo