AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Una nuovo aggiornamento agli algoritmi di calcolo del percorso in Google Maps Navigation è stato rilasciato oggi.
Mentre fino a ieri il percorso calcolato era sempre quello più veloce per arrivare a destinazione. Da oggi il percorso sarà quello più veloce ma tenendo conto del traffico in tempo reale.

Il layer della situazione del traffico è già disponibile da molto, anche in Italia, era quindi solo questione di tempo prima che questi dati venivano effettivamente utilizzati per migliorare il servizio di navigazione turn by turn di Maps.

 

 

La nuova funzionalità è semplice e non richiede nulla da parte di noi utenti. Basterà impostare la destinazione come sempre ed il percorso verrà calcolato, sui server di Google, scegliendo quello più veloce tenendo conto della situazione in tempo reale del traffico sui vari percorsi possibili per arrivare a destinazione. L’algoritmo poi non terrà conto solo dei dati in tempo reale, ma anche dello storico del traffico nei vari tratti di strada.

Ad esempio se c’è un tratto che lungo il vostro percorso sistematicamente dalle 17 alle 18 presenta una situazione del traffico critica ma nel momento in cui effettuate il calcolo la situazione è tranquilla. Se siete ad una distanza tale che capiterete in quel tratto proprio nella fascia d’orario critica, con molta probabilità l’algoritmo farà si che eviterete quel percorso scegliendone uno alternativo e più scorrevole.
Poi naturalmente non si avrà la certezza assoluta che il percorso calcolato dall’algoritmo sia veramente quello più veloce, molto dipende da quanto i dati del traffico siano veramente in tempo reale, ma siamo sicuri che in molti casi sarà così. Comunque se non volete usare il percorso calcolato tenendo conto del traffico, ma usare il percorso calcolato secondo il vecchi algoritmo, vi basterà scegliere in fase di impostazione della navigazione un percorso alternativo tra quelli che l’applicazione vi propone.

Un netto miglioramento del navigatore made in Google che fa si di migliorarne sempre più le funzionalità e la qualità del servizio, rendendo, almeno nella maggior parte dei casi, superflui navigatori offline.

L’aggiornamento dovrebbe essere già attivo, non dovrete scaricare una nuova versione di maps in quanto è il software cloud che effettua il calcolo dei percorsi ad esser stato aggiornato.
Alla prima occasione proverò sicuramente questa nuova funzionalità, chissà che finalmente Google non mi aiuti ad evitare qualche coda.

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo