AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Era già stato predetto che l’annuncio all’evento di oggi avrebbe riguardato qualche nuova funzione o miglioramento della ricerca in Google, questa previsione non poteva essere più esatta, la funzione che lo farà differenziare ancora di più da altri motori di ricerca è arrivata.

Benvenuto Google Instant.

Google Instant è esattamente quello che il nome ci dice, ricerche istantanee, anzi ricerche prima ancora di fare la ricerca.
Così alla presentazione, dopo averci snocciolato come sempre qualche dato statistico e storico su come è cambiata la ricerca nel tempo, ecco che viene illustrata l’innovazione. Per provarla vi basta andare su google.com (a giorni verrà integrata anche nelle altre versioni del motore, a google.it toccherà per terzo dopo google.fr) e fare una ricerca, vedrete voi stessi di cosa si tratta.

Bene, se l’avete visto e provato avete capito, nell’istante stesso in cui inizierete a scrivere nella barra di ricerca partirà la query al server, restituendovi i risultati sulla prima chiave predetta, continuate a digitare e i risultati cambieranno istantaneamente (o quasi) sotto i vostri occhi.
Nella maggior parte dei casi verrà sempre predetta la chiave giusta, se la chiave che volevate digitare la trovate non per prima ma, ad esempio, per terza o quarta basterà scorrere con i tasti direzionali della tastiera e immediatamente i risultati cambieranno con quelli della nuova query selezionata.

Ecco il video dimostrativo.

Immagine anteprima YouTube

Ed il video introduttivo.

Immagine anteprima YouTube

Tecnicamente parlando, per chi pensa che il carico dei server aumenterà a dismisura, naturalmente Google ha pensato a questo, ottimizzando Google Instant in modo tale da far rimanere il carico praticamente  invariato rispetto a prima, questo è possibile ad esempio dando la priorità  alcune tipo di query rispetto ad altre e naturalmente ottimizzando la cache.

Alcune curiosità, la velocità con cui i risultati compaiono è in realtà più lenti di quello che potrebbero essere, questo perché provandolo gli ingegneri hanno notato che poteva disturbare l’utente veder cambiare i risultati troppo velocemente.
In futuro, Google Instant sarà abilitato anche direttamente dalla search box di Chrome.
Naturalmente chi vuole può disattivare Google Instant e non usarlo per niente con un pulsante accanto alla search box, personalmente ora non vedo il motivo per farlo.
Google Instant non è disponibile per la versione mobile, ma dovrebbe esserlo entro la fine dell’autunno.

Naturalmente anche Google Instant, come tutto, migliorerà con il tempo.

Ora ci viene da chiedere quale sarà il prossimo step, avere risultati di ricerca prima ancora di pensare la chiave?
Staremo a vedere.

Update: Sembra che Google Instant sia già disponibile per il browser di Android, basta andare qui: http://jmt20.google.com/m?sky=psy sperando che Google non disabiliti questo indirizzo che è quello che hanno usato per mostrarlo poco fa ai giornalisti, potrete provarlo anche sul vostro Android.
L’indirizzo è stato testato con un Nexus One, quindi con Android 2.2, non l’ho ancora testato sul mio Milestone con 2.1. provate e dite. [via, androidguys.com]

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo