AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Adco-popup

Circa un annetto fa Big G lanciava goggles ed io in primis ero molto entusiasta di questa app che ci rendeva un pò Rick Deckard: tutti a scansionare per ottenere informazioni su questo o quell’ oggetto. Una figata pazzesca che continua a riscuotere successi e che di conseguenza è andata migliorandosi.

Per questo nuovo esperimento sono stati coinvolti grandi brand: Buick, Delta Airlines, Disney, Diageo e T-Mobile.

Come funziona e cosa cambierà? Questa nuova esperienza porterà gli utenti a migliorare sia il concetto di realtà aumentata sia di ricerca di prodotti: se scattiamo la foto di poster fuori dal cinema, avremo come risposta info sulla trama, il trailer del film stesso. I brand chiamati in questo esperimento (vedi foto in alto) faranno la loro pubblicità su riviste, internet, cartelloni pubblicitari insomma dappertutto e attraverso Goggles avranno un ritorno di utenti sicuro sul web. Per la Buick, Goggles sarà attivo sugli annunci pubblicitari di alcune grandi riviste tra cui Entertainment Weekly, People e Time nel mese di novembre e Esquire, Fast Company e Forbes a dicembre. Scansionando la foto l’utente avrà come primo risultato un sito per cellulari con video, una galleria fotografica e la possibilità di trovare un rivenditore. Disney abiliterà Goggles sui manifesti del film "Tron: Legacy", che è in uscita a dicembre. Gli oltre 30.000 manifesti saranno distribuiti in 5.000 sale negli Stati Uniti. Le persone che scansioneranno il poster saranno portati in un sito mobile, dove sarà  possibile visualizzare il trailer per il film o per essere ridiretti su Fandango.com  o Movietickets.com per comprare i biglietti. Il trailer presente sul sito mobile sarà lo stesso che gli spettatori possono vedere in un cinema.

Apettando che questo esperimento raggiunga tutto il resto del globo vi lascio con un video sull’esperimento.

Google Goggles Experiment Video

micho

Micho classe '83, grafico e webdesigner. La sua passione per l'informatica comincia da bambino con il suo Amstrad CPC 464 ed il ben più noto C64. Da allora non ha più finito di amarla. Si avvicina ad Android grazie al suo "guru" Kaffeine. E' stato anche speaker radiofonico. Ha una fissa per la musica anni '80.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedIn

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo