AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

45343317

No non si tratta di un aggiornamento ufficiale di Sony Ericsson, che purtroppo non ci sarà mai, ma si tratta di un altro successo della community XDA.

Infatti alcuni “eroi” su XDA sono riusciti a portare Froyo anche sul Xperia X10, superando le limitazioni imposta da Sony-ercisson con il suo bootloader molto difficile da hackerare.

Si tratta di una versione ancora in stato di pre-alpha affetta da numerosi bug, ma con già molte funzionalità abilitate.


Ecco una panoramica di quello che funziona e quello che non funziona:

Working:

-rom flashable into device
-rooted
-backlight
-2D
-3D
-power management
-G sensor
-adb enabled at boot (usefull for debuging)
-GPS
-GSM
-WIFI
-CAMERA
-BT
-3G data conection – new
-audio – fixed
-HDPI
-Video playback (RockPlayer included)
-audio player (RockPlayer included/download PowerAMP from market)

Not working:

-video playback
-phone dial out loop
-BW camera
-codec’s are messed up

A detto dello sviluppatore: ”Froyo 2.2.1 per X10 è basato interamente su codice AOSP, senza modifiche personalizzate.Questa prima release (alpha build) non è completamente adatta come sistema operativo principale, ma funziona già abbastanza bene. Chi lo dovesse installare si deve aspettare lag e crash di tanto in tanto.La ragione principale sel rilascio è quella di raccogliere quani più possibili feedbak degli utenti per l’ottimizzazione.La maggior parte dei problemi sono già in fase di risoluzione, e una versione beta dovrebbe essere rilasciata al più presto.La versione beta sarà flashabile nella memoria flash del X10 e potrà essere utilizzato come sistema operativo principale.Per il momento è necessario installare Froyo in dual boot con Android 2.1.”

Dual boot:

Premere un tasto qualsiasi durante il processo di avvio (subito dopo il logo di Sony Ericsson” per avviare in 2.1. In caso contrario si avvierà la Custom Rom 2.2.1.

Installazione:

Requisiti :

  • 1 GB di spazio libero su SD Card
  • Permessi di root e busybox
  1. Scaricare la rom
  2. Scompattarla nella root (cartella principale) della vostra scheda SD
  3. Connettere il telefono in modalità USB Debugging
  4. Aprire adb shell, ed ottenere i permessi di root con il comando su
  5. Eseguire il comando
  6. Riavviare

Fonte

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo