AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Questa guida è per coloro vogliano installare Ubuntu come sotto-sistema nei loro terminali Android. In questa guida è stato usato un Nexus One rootato, ma potrebbe funzionare in altri terminali.

Probabilmente è possibile avere Ubuntu direttamente in un telefono Android, ma questo comporterebbe la non possibilità di usarlo come telefono, quindi è ideale averlo come sotto-sistema.

Questa installazione di Ubuntu non andrà a modificare in nessun modo l’installazione del vostro sistema Android: il terminale do Ubuntu girerà in background mentre l’interfaccia grafica verrà lanciata usando l’applicazione Android VNC.

A questo punto vi chiederete: “Perchè installare Ubuntu in un telefono??”

Ed i motivi sono molteplici:

Essere in grado di lanciare applicazioni native di Ubuntu direttamente da cellulare

Usare un telefono Android come test device invece di avere un dual-boot nel pc.

Per web designers che possono usare il telefono Android come web server portatile

E come ultima motivazione direi che non c’è nessun motivo per il quale non dovremmo installare Ubuntu nei nostri telefoni Android!!

Requisiti:

  • Download il file ubuntu.zip MegaUpload FileFactory
  • Telefono Android con permessi di root
  • Sdk installata e funzionante
  • Busybox installata e funzionante (qui una semplice guida)

Installazione:

  • Estrarre il file ubuntu.zip e copiarlo nella root della sd
  • Smontare la sd “Turn off USB storage” ed assicurarsi di avere USB Debugging mode attivato ( andare in Impostazioni > Applicazioni > Sviluppo )
  • Aprire il prompt di comandi, posizionarsi in sdktools, digitare adb shell e dovrebbe comaprire il simbolo “#”
  • A questo punto digitare “su” ( se si riceve un errore a questo punto significa che la rom installata non ha i permessi di root)
  • Digitare “cd /sdcard/ubuntu“ per entrare nella cartella ubuntu nella sd
  • Digitare “sh ./ubuntu.sh
  • Poi digitare “bootubuntu
  • Se compare “localhost” il processo di installazione è terminato

A questo punto Ubuntu è installato ed è utilizzabile in linea di comando; per poterlo usare con l’interfaccia grafica dobbiamo digitare alcuni comandi:

  • apt-get update
  • apt-get install tightvncserver (per installare tight vnc server)
  • apt-get install lxde (per installare LXDE)
  • export USER=root
  • vncserver -geometry 1024×800 (dove 1024×800 sarà la risoluzione nel terminale; dimensione consigliata per un Nexus One, modificabile liberamente)
  • adesso è possibile impostare la password per vnc tipo “123123123

Con il comando cat diamo i seguenti comandi:

  • cat > /root/.vnc/xstartup
  • #!/bin/sh
  • xrdb $HOME/.Xresources
  • xsetroot -solid grey
  • icewm &
  • lxsession

Poi digitare CTRL+D due volte e premere Invio

Aprire l’applicazione Android VNC sul terminale Android, inserire la password impostata precedentemente (123123123), impostare la porta su 5901 e cliccare su connetti: ecco finalmente che ci appare il desktop di Ubuntu!

Per far partire automaticamente VNCserver dobbiamo aggiungere del codice al file /root/.bashrc:

  • cat > front
  • export USER=root
  • cd /
  • rm -r -f tmp
  • mkdir tmp
  • cd /
  • vncserver -geometry 1024×800

Poi digitare CTRL+D due volte e premere Invio

Digitare:

  • cat front /root/.bashrc > temp
  • cp temp /root/.bashrc

Per controllare che tutto funzioni a dovere, uscire da Ubuntu con il comando “exit” e rientrare con “bootubuntu”

A questo punto, per evitare di dover usare adb per lanciare Ubuntu, possiamo usare l’applicazione Terminal Emulator digitando questi due comandi:

  • su
  • bootubuntu

Adesso si può lanciare Ubuntu ovunque ci si trovi!

Fonte: Nexus One Hacks


Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo