AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

5-motivi-per-comprare -tablet-Android-ICS-e-non-comprare-il-nuovo-iPad

Il nuovo iPad di Apple è arrivato con più funzioni e migliorato, ma nonostante sia dotato di iOS 5.1 ha molta strada da fare prima di poter competere con i tablet Android 4.0 Ice Cream Sandwich in commercio e quelli che stanno per arrivare.

A parte il sistema operativo in se ci sono almeno 5 buone ragioni per preferire un tablet Android rispetto al nuovo iPad.

Le vediamo di seguito.


Integrazione Flash

Alcuni potrebbero obiettare che Flash è una tecnologia in via di estinzione, ma in realtà è ancora uno dei metodi più utilizzati per arricchire di contenuti dinamici il web. La maggior parte dei siti più popolari utilizzano  Flash in qualche modo.

Anche se il futuro appartiene ad HTML5, tecnologia supportata anche da Apple, allo stato attuale delle cose la maggior parte degli utenti, sviluppatori e progettisti hanno ancora bisogno e fanno uso di questa tecnologia.

Le dimensioni contano

I tablet Android offrono molta più scelta rispetto ad iPad per quanto riguarda le dimensioni. Le tavolette Android vanno dai 5.3 pollici del Galaxy Note ai 10 pollici mentre sembra molto probabile l’arrivo di un Samsung Galaxy tab 11.6’’.

Da questo punto di vista Android offre agli utenti una scelta completamente sconosciuta ad iPad disponibile in un unico formato.

Sincronizzazione iTunes non necessaria

Ci riferiamo all’obbligo per i possessori di dispositivi Apple e quindi anche del nuovo iPad di sincronizzare il tablet costantemente con iTunes per ricevere gli aggiornamenti, essendo obbligati di fatto a rimanere nell’ecosistema chiuso di Apple.

Certo, molti utenti per liberarsi di tale schiavitù ricorrono a tecniche illecite quali il jailbreaking che consente di ottenere maggiore personalizzazione per il proprio dispositivo. Ma, non appena si aggiornerà l’ iPad nuovamente con iTunes alla nuova versione del sistema operativo ci si ritroverà nuovamente in trappola e bisognerà ricorrere nuovamente al jailbreak, entrando  in un vero e proprio circolo vizioso.

Su Android non c’è obbligo di sincronizzazione con alcuna applicazione Desktop per accedere al Play Store. Inoltre è possibile scaricare i file apk (le applicazioni Android) su pc e poi inviarle al tablet per l’installazione senza dover sincronizzare il dispositivo ogni volta come avviene con iTunes.

Tra le tante possibilità offerte da Android va segnalata  anche quella di poter  posizionare widget di qualsiasi dimensione e numero sulle home screen

Notifiche migliorate

Sebbene il sistema di notifiche di Apple sia migliorato con l’arrivo di iOS 5.1, non è ancora paragonabile alle notifiche Android disponibili in Ice Cream Sandwich.

Allo stato attuale dello sviluppo sui tablet Android 4.0 è sempre disponibile una barra delle notifiche in basso sullo schermo attraverso la quale è possibile accedere alle applicazioni usate recentemente, andare indietro, andare alla schermata home ed accedere alle impostazioni oltre che ricevere i messaggi di notifica di tutto quanto accade nel sistema operativo.

Multitasking

Anche le pietre sanno ormai che Apple non offre sui propri dispositivi iOS vere e proprie capacità di multitasking facendo ricorso ad una sorta di obsoleto multitasking di tipo cooperative (*), come accadeva sui Mac Classic anni fa, con l’unico scopo di risparmiare la batteria.

Ovviamente non ci sarebbe nessun problema per l’hardware di iPad a gestire un vero multitasking preemptive (*) come fa Android. Ma alla Apple talune convinzioni rasentano l’ottusità.

Su Ice Cream Sandwich invece il multitasking è palpabile e gestibile dall’utente in maniera semplice ed efficace grazie alla possibilità di monitorare le applicazioni attive in quel momento, passare rapidamente dall’una all’altra e chiudere quelle che non servono semplicemente con uno swipe.

Siete ancora convinti di volere un iPad quando spendendo meno potreste avere il miglior software in circolazione? Pensateci.

via

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo