AndroidLab

Il Laboratorio Italiano Android e Google Chrome

Mentre gli ultimi giorni di vacanza e di estate ci separano da un autunno che speriamo ricco di novità per il nostro robottino verde. Eccoci oggi con un articolo che forse è un classico del genere e chissà quanti simili avrete già letto, ma, come in quella che sta diventando tradizione di AdroidLab, speriamo troverete qualcosa di nuovo e spunti per una discussione.

Questo articolo, come si può capire dal titolo, è diviso in due puntate, questa, la prima, è rivolta a chi non fa ancora parte del mondo Android ed ha bisogno di una piccola spinta per saltare il fosso ed unirsi a noi, ma anche a chi si è scordato perché l’ha scelto e vuole rinfrescarsi le idee. La seconda che verrà pubblicata tra una settimana sarà rivolta in particolare agli sviluppatori e riguarderanno i motivi per cuoi uno sviluppatore debba scegliere di sviluppare per Android.

Bene, iniziamo con i dieci motivi per scegliere Android…

  1. Perchè con Android non ci si annoia mai.
    Potete ogni giorno cambiare totalmente faccia al vostro terminale con facilità. Non siete contenti di com’è la versione stock dell’os? provate una delle tante rom, troverete quella per le vostre esigenze sicuramente. Ce ne sono una miriade a disposizione, soprattutto se il terminale in vostro possesso è un teminale Google Experience come il Nexus One.
  2. Android cresce in maniera vertiginosa.
    Ormai lo trovate scritto ovunque ma è bene ricordarlo. Android cresce in maniera vertiginosa di mese in mese lasciando molti a bocca aperta, tranne chi, come noi, aveva visto giusto nel giudicare le sue potenzialità. Quasi non ci si crede che esiste solo da quasi due anni.
  3. Android non è solo per Geek o Nerd.
    Se avete l’idea, o qualcuno vi ha trasmesso l’idea
    che bisogna riconoscersi in queste due categorie per esser in grado di utilizzare a pieno Android, dimenticatelo! Android, ad oggi è di una semplicità assoluta, interfaccia veloce ed intuitiva. Inoltre nella sua ultima incarnazione si rivolge sempre più anche ad un’utenza di tipo Business con nuove funzioni aggiunte specialmente in quell’ottica.
    Se siete power user, potrete divertirvi nell’aver la libertà di possedere un terminale dove potrete fare quel che volete come lo volete. Se invece siete un’utenza che cerca qualcosa che funzioni e funzioni bene avrete trovato comunque quel che cercavate.
  4. Hai dietro Google.
    Per quanto ad alcuni non possa far piacere, è così. Ma i lati positivi sono che una compagnia grande e vivace come Google assicura aggiornamenti a ritmi elevati e sempre di qualità con nuove funzioni innovative. Inoltre non dimentichiamoci che Google è prima di tutto una Internet Company, il che si traduce nell’avere uno smartphone veramente integrato con Internet, ma prima di tutto la naturale e  più perfetta integrazione con tutti i servizi che Google offre, se prima facevate un uso sporadico dei tanti altri servizi, oltre gmail, con uno smartphone Android cambierete idea e vi ritroverete ad usarli tutti in un nuovo e più accessibile modo.
  5. Il Market.
    Anche se, ancora per ora, non è il più grande market, di sicuro non è secondo, troverete tantissime applicazioni utili a semplificare l’uso quotidiano. Inoltre la qualità ed il numero di applicazioni nel market cresce di pari passo al ritmo di crescita di Android, tutti i grandi produttori di applicazioni mobile lo sanno, e tutti o quasi hanno le loro applicazioni anche per Android. Inoltre con l’entrata in campo di sony e la notizia di un suo psp phone, basato su piattaforma Android 3.0, apre le porte a far si che Android diventi anche la piattaforma per il gaming mobile d’eccellenza.
  6. La grande gamma di smartphone tra cui scegliere.
    Android non è solo libertà nell’uso del sistema operativo, è anche libertà di scelta della terminale che più si adatta alle proprie esigenze e alla propria personalità, ma soprattutto alle proprie tasche, pur sapendo il cuore di tutta questa vasta gamma di terminali sarà sempre lo stesso. Volete uno smartphone economico, piccolo e con tastiera qwerty, c’è il SE X10 mini pro, volete un terminale di fascia alta, potente, e di qualità, c’è il Samsung Galaxy S, volete un terminale su cui sviluppare
    le vostre applicazioni Android ma allo stesso tempo potente e che godrà degli aggiornamenti direttamente da Google, c’è il Nexus One (ad oggi per acquistarlo bisogna però avere un account sviluppatore del Market).
  7. Per avere l’esclusiva delle nuove applicazioni create da Google per il Mobile.
    Naturalmente non potrebbe essere altrimenti, Google prima di rendere una nuova applicazione o funzionalità disponibile anche per le altre piattaforme, privilegerà sempre la sua piattaforma, una esempio è Google Maps Navigation, un sistema completo di navigazione stradale turn by turn con anche le informazioni sul traffico, totalmente gratuito e con le mappe sempre aggiornate.
  8. Poter scegliere smartphone con l’hardware più avanzato.
    Essendo una piattaforma open, i produttori che la adottano possono con facilità ed in tempi ristretti utilizzare per i propri smartphone di fascia altre le ultime tecnologie disponibili, prima di altri, questo perché Android gli permette di concentrarsi meno sulla parte software e molto di più sull’hardware. Insomma in ogni momento potrete scegliere il top dell’Hardware con il top del software.
  9. Per la Community.
    La Community Android è a dir poco grande, se non in senso di dimensioni, sicuramente nel senso di qualità della community. Troverete nei vari forum, molte persone esperte pronte ad aiutarvi se avrete qualche problema. Siamo già in tanti e stiamo crescendo, domani saremo anche di più.
    Poi ci siamo sempre anche noi di AndroidLab, quando non troverete la risposta che cercate in una nostra guida, chiedete, se nelle nostre possibilità vi aiuteremo con piacere.
  10. Perché il robottino verde è simpatico!
    Concedetemi questo motivo forse meno serio per concludere, ma il simbolo/mascotte di Android è la miglior mascotte di un sistema operativo mobile degli ultimi 100 anni. Un vero gadget di tendenza.

Questi possono essere naturalmente molto soggettivi come motivi (a parte il decimo de dovrebbe essere universale), del resto io ho il mio punto di vista, ma spero che vi potrete riconoscere se non in tutti almeno nella maggior parte.
Se ho tralasciato qualche motivazione che secondo voi è importante, non esitate a scriverla nei commenti.

Appuntamento allora tra una settimana (circa) per la seconda puntata…

Michele Dipace

Admin di Androidlab e "Computer Addicted", ha cominciato la sua"carriera" nella metà degli anni 80 sui computer 8 bit Commodore e Sinclair passando poi al 16 bit Amiga, diventandone grande appassionato. Oggi Linux user, crede che Android sia il sistema operativo destinato ad emergere nel mercato della telefonia mobile.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusYouTube

Forum Android
Diventa un blogger, scrivi un articolo